Trasporto, Montaggio e Collaudo Gratuiti in Tutta Italia - Garanzia A Vita sugli Irradiatori Termici - Numero Verde 800.911.758

         

Scarica Modulo Ordine

Contatti

RICHIEDI PREVENTIVO

 
 

Prodotto testato da NASA

Certificazioni Internazionali

Irradiatori Professionali IRW 4.2 100% Ceramici

Legno di Cedro Rosso Canadese

Benefici

I Raggi Infrarossi prodotti nelle Saune a Infrarossi INFRASAUNA sono una benefica e rilassante fonte di calore energetico che penetra nell'organismo sino a 40 mm., riscaldandolo dall'interno. Grazie alla tecnologia del riscaldamento a raggi infrarossi, il corpo, attraverso la traspirazione, può espellere varie sostanze tossiche tra cui alcol, nicotina, acidi, minerali in eccesso, metalli pesanti come il piombo, il cadmio e il nichel. Questo processo benefico di traspirazione depura anche i reni e consente un netto miglioramento della loro funzionalità. Inoltre, in caso di tensioni muscolari, gli infrarossi sono in grado di eliminare rapidamente l'acido lattico accumulatosi nei muscoli. Il miglioramento della circolazione sanguigna consente un maggiore apporto di ossigeno, risultando utile anche come allenamento passivo cardiovascolare. I raggi infrarossi a onda lunga, nelle Saune a Infrarossi INFRASAUNA vengono generati da speciali irradiatori elettrici all'interno di una cabina in pregiato Cedro Rosso Canadese. L'effetto benefico sortito da una Sauna a Infrarossi INFRASAUNA e la sferzata di energia che possiamo trarne vanno attribuiti alla profonda somiglianza esistente tra i raggi a onda lunga emessi da una resistenza speciale in 100% pura ceramica e quelli emessi dal corpo umano stesso o dal Sole. Il calore degli infrarossi che penetra nella pelle giova alla vostra salute! Gran parte dell'energia solare è costituita da raggi infrarossi e la medicina stessa dimostra che quest'energia viene assorbita in modo selettivo dai nostri organi e dai nostri tessuti. Per sfruttare al massimo queste proprietà in ambito medico, in varie nazioni del mondo, sono state svolte ricerche approfondite con cui sono già stati ottenuti risultati particolarmente favorevoli: l'esposizione agli infrarossi è efficace anche contro insonnia, problemi legati alla circolazione sanguigna e disturbi muscolari.


Inoltre sono stati riscontrati altri effetti positivi nel trattamento di stress, stanchezza, problemi cutanei, distorsioni, contusioni, borsite, sciatica, artrite, stati di dolore in genere. E sono proprio questi benèfici raggi infrarossi cosi innocui e sicuri, prodotti dalle resistenze 100% ceramiche, a trovare applicazione nelle Saune a Infrarossi INFRASAUNA, permettendovi di goderne i benefici direttamente a casa vostra! Grazie al colore degli infrarossi potrete bruciare calorie in pochissimo tempo e in pieno e armonioso relax: sino a 900 K-calorie in una sessione di sauna a infrarossi di appena 30-35 minuti!


A differenza di numerose altre fonti di calore, poi, gli infrarossi riscaldano il corpo direttamente dall'interno, senza praticamente servirsi dell'aria quale mezzo di trasporto! Il grande vantaggio che ne deriva è che circa l'80% del calore prodotto viene così trasformato in calore fisico facendo traspirare molto di più la pelle con un'intensa e benefica sudorazione a una temperatura non elevatissima e assolutamente sopportabile, poiché non riuscirà a superare mai i 60 gradi. La Sauna a Infrarossi INFRASAUNA, dunque, rappresenta uno strumento eccezionale per bruciare calorie in eccesso!


I liquidi espulsi con la sudorazione potranno essere facilmente reintegrati semplicemente bevendo, ma le calorie bruciate durante la sauna a infrarossi saranno definitivamente eliminate: semplicemente fantastico! L'eliminazione delle calorie in eccesso sarà, dunque, avvenuta nel modo più semplice e rilassante che si possa immaginare.  Una seduta di 30 minuti corrisponde, in termini di consumo calorie, a una corsa di 15 Km. a livello olimpico oppure a 2 ore di tennis a livello agonistico! Ma gli infrarossi delle Saune INFRASAUNA assicurano molto di più che una semplice perdita di liquidi: se i liquidi corporei persi durante la seduta in una sauna tradizionale sono costituiti per il 97% da acqua, i liquidi smaltiti in una cabina INFRASAUNA sono costituiti soltanto dall'80% da acqua e per il restante 20% da grassi contenti tossine disciolte! Un risultato assolutamente incredibile ma effettivo! Il vostro corpo sarà, dunque, più in forma, purificato, rilassato e tonificato dopo aver usato una Sauna a Infrarossi INFRASAUNA! Alle prime avvisaglie di raffreddore o febbre, poi, è raccomandabile intensificare, anche sino a 2 volte al giorno, l'uso della cabina INFRASAUNA: questa pratica, infatti, contribuisce ad aumentare le vostre difese naturali, soprattutto nei soggetti in età di sviluppo. L'impiego della Sauna INFRASAUNA, inoltre, riduce l'attività virale, rafforza il sistema immunitario, consente di mantenersi in salute e bellezza! L'uso costante della Sauna a Infrarossi INFRASAUNA rafforza l'elasticità della struttura cutanea.


Se in una sauna convenzionale si riescono a perdere circa 500 grammi di liquidi bruciando non più di 100-150 K-calorie, con una Sauna a Infrarossi INFRASAUNA l'effetto ottenuto è enormemente più elevato! Così, nel corso di una seduta di 30-35 minuti nella cabina INFRASAUNA, è possibile bruciare sino a 900 K-calorie ed eliminare con il sudore sino a 1 litro di liquidi! L'uso regolare della Sauna a Infrarossi INFRASAUNA, sopratutto se abbinato a una corretta alimentazione, favorisce la costante eliminazione delle calorie eccedenti.


Ma cos'è è il sudore? Poiché è caratteristica di tutti i mammiferi a sangue caldo (specie a cui appartiene anche l'uomo) produrre calore, attraverso gran parte delle reazioni biochimiche necessarie alla vita, occorre al corpo da un lato non accumularlo e dall'altro non disperderlo. Ebbene, circa tre milioni di ghiandole sudoripare, cioè ghiandole che producono il sudore, sparse su tutta la superficie corporea, aiutano il corpo a mantenere la sua temperatura interna tra i 36 ed i 37 gradi centigradi, con una fluttuazione nell'arco della giornata che segna il minimo alla mattina presto e il massimo alla sera. E questo accade anche in presenza di variazioni termiche anche estreme dovute all'ambiente, come il calore estivo o il freddo invernale oppure allo svolgimento di attività fisica poiché il movimento produce sempre calore. Il sudore quindi è copioso quando il caldo aumenta la temperatura corporea e, poiché è ricco d'acqua, evapora raffreddando la cute e insieme l'interno del corpo; diminuisce invece quando fa freddo mantenendo il calore dentro l'organismo e quindi impedendo la dispersione. Per quanto riguarda però la calura estiva occorre precisare che quando l'ambiente esterno è umido il sudore ha difficoltà ad evaporare, mentre quando c'è un clima caldo - secco l'evaporazione è più facile e rapida tanto che il corpo può addirittura riuscire a conservare la propria temperatura persino nel caso in cui quella dell'ambiente raggiungesse i 90 gradi. Oltre a partecipare da protagonista alla conservazione o alla dissipazione di calore il sudore riveste altre due importanti funzioni: la prima è quella di fornire, insieme con il sebo prodotto dalle ghiandole sebacee, una pellicola protettiva "idrolipidica" alla pelle, rendendola elastica e aiutandola a difendersi da germi presenti nell'ambiente; la seconda è quella di eliminare scorie e pericolose tossine come acido lattico, urea, ammoniaca, metalli e tossine prodotte da germi o agenti inquinanti l'aria ed il cibo, oppure da farmaci o da degradazioni ormonali. Per questa ragione il sudore è anche chiamato "terzo rene" e, in una Sauna a Infrarossi INFRASAUNA, i cui raggi a infrarossi penetrano per 40 mm. fin sotto l'epidermide, provocando intensa sudorazione, si può eliminare una quantità di tossine superiore sino a tre volte rispetto a quelle eliminate normalmente con l'urina.


L'uso regolare delle Saune a Infrarossi INFRASAUNA dimostra che è incredibilmente efficace per prevenire e diminuire l'inestetismo della "Cellulite", riuscendo persino a eliminarla del tutto: infatti, la cellulite è una sostanza gelatinosa che consiste in acqua, grassi e sostanze di scarto prodotte dal nostro organismo e che si trovano radicate proprio sotto la pelle. Gli infrarossi delle cabine INFRASAUNA, penetrando sino a 40 mm. sotto la pelle, irradiano di benèfico calore i tessuti, dilatano i pori e dopo aver sciolto le tossine e i grassi sotto forma di liquidi, li espellono con la sudorazione. I risultati sono sorprendenti! La pelle diviene più soda in queste parti soggette a cellulite e la "buccia d'arancia" sarà solo uno sgradevole ricordo. Con INFRASAUNA migliorerete l'elasticità e la tonicità della pelle: un buon afflusso di sangue favorito dal calore degli infrarossi provoca una migliore crescita di cellule nuove ed una più veloce eliminazione di quelle morte. Un ottimo rimedio contro acne, eczemi, psoriasi ed altri inestetismi cutanei. I pori che non si erano mai aperti, dopo aver usato la cabina a infrarossi INFRASAUNA si apriranno e si purificheranno, eliminando tossine, sebo in eccesso o trattenuto, trigliceridi e colesterolo cattivo. Impedisce che la pelle diventi ruvida e la mantiene sempre morbida e liscia!


I Raggi infrarossi hanno la straordinaria caratteristica di stimolare e rafforzare nel nostro corpo le Proteine da Shock Termico (HSP), potenziali candidate per applicazioni nel settore farmaceutico dei vaccini o di terapie basate sulla risposta immunitaria, come ad esempio quelle relative a malattie tumorali, grazie alla loro capacità innata di stimolare il sistema immunitario. Le proteine HSP sono presenti nelle cellule di tutti gli organismi viventi e vengono rapidamente indotte da stress abiotici, tipicamente da brusche variazioni della temperatura. All’interno delle cellule hanno la caratteristica funzione di stabilizzare le proteine aiutandone il ripiegamento e di prevenire fenomeni di denaturazione delle stesse. Alcune classi di proteine HSP sono in grado di legarsi a recettori presenti sulle cellule immunitarie potenziandone la risposta. Consigliamo una lettura degli studi specifici condotti in Italia dalla Facoltà di Biologia dell'Università di Genova (clicca), in Spagna dalla Facoltà di Fisiologia dell'Università Cattolica di Murcia (clicca) e in Francia dalla Facoltà di Medicina e Farmacia dell'Università di Digione (clicca): qui si parla persino della disintossicazione anche con Sauna a Infrarossi dei pompieri di New York, all'indomani del disastro dell'11 settembre 2001.


La Sauna a Infrarossi permette a chi è sedentario o impossibilitato da handicap, di allenare passivamente il muscolo cardiaco. "Molti atleti fanno questo non per sviluppare i loro muscoli ma per stimolare il loro muscolo cardiaco" (American Medical Association - 7 agosto 1981). Da ricerche mediche specifiche negli USA è emerso che l'utilizzo della sauna a infrarossi provoca un benefico allenamento cardiaco. Ricerche eseguite dalla NASA e dalla U.S. Air Force già all'inizio degli anni '80, hanno confermato che l'irradiazione infrarossa rappresenta il miglior metodo per conservare la condizione ottimale del muscolo cardiaco degli astronauti e dei piloti dell'aviazione militare americana. Il Dr. Peavo, famoso nutrizionista, afferma: "Il riscaldamento con irradiazione infrarossa stimola i processi metabolici e limita l'incremento di batteri e virus patogeni. I processi di resistenza del corpo migliorano. La guarigione di malattie croniche e acute come raffreddori, infezioni o malattie reumatiche vengono accelerate. Il corpo viene purificato e ringiovanisce all'interno e all'esterno: la sauna a infrarossi offre la massima traspirazione. Moltissime sostanze tossiche, che con la normale azione metabolica restano trattenute nel corpo, vengono espulse con la sudorazione. La sauna a infrarossi aumenta la capacità di secernere queste tossine e di purificare la pelle stimolando l'azione delle ghiandole sudorifere".


Per non rischiare un infortunio in caso di cattivo tempo o freddo a causa del mancato riscaldamento del corpo, usate la Sauna a Infrarossi INFRASAUNA per riscaldare i muscoli. Per ottenere il massimo effetto di stretching sono necessari 40 minuti di permanenza nella cabina a infrarossi: specifiche ricerche hanno dimostrato che dopo 40 minuti di permanenza in una sauna a infrarossi l'elasticità dei muscoli aumenta del 50%. Una sessione più corta, da 10 a 20 minuti, aumenta l'elasticità solo del 20%. In ogni caso l'uso della Sauna a Infrarossi INFRASAUNA fissa gli ioni di calcio alle ossa e allevia ogni forma di rigidità articolare, con benefici incredibili se l'uso viene fatto in modo regolare e costante.


E' noto che il calore infrarosso ha una grande influenza positiva sui muscoli doloranti. Medici in tutto il mondo usano il calore infrarosso per trattare tensioni, gonfiori, rigidità, malattie ai tessuti, artrite e dolori muscolari in genere (Enciclopedia della Scienza e Tecnologia di MC Graw-Hill). Il trattamento infrarosso aumenta l'elasticità dei tessuti. Se il tessuto del nostro corpo viene riscaldato e poi allungato (stretching), è possibile un aumento del 50%: ciò non è possibile a temperatura normale. Con la Sauna a Infrarossi INFRASAUNA potrai godere di enormi benèfici per la tua salute! Le rigidità articolari, irradiate dal calore infrarosso, si riducono nettamente: rispetto alla normale temperatura corporea la rigidità delle dita, ad esempio, si riduce di oltre il 20%. Allo stesso modo reagiscono anche le altre articolazioni. Il calore degli infrarossi riduce la tensione muscolare, nonostante questa tensione sia provocata da problemi alle articolazioni e fenomeni neurologici: il calore in una Sauna a Infrarossi INFRASAUNA determina questo sorprendente risultato, provocando il salutare rilassamento di cellule e organi! Il riscaldamento in determinate parti del corpo provoca riflessi in altre parti del corpo, allargando favorevolmente i vasi. Il riscaldamento infrarosso dei muscoli provoca una migliore circolazione. Negli USA vengono già impiegati oltre 10.000 sistemi medici a calore infrarosso. L'irradiazione infrarossa è divenuta in USA, Giappone, Cina e Canada il primo metodo di cura, sia per la cura di leggeri danni ai tessuti che per stimolare la cura di malattie croniche oppure per velocizzare la guarigione di nuove malattie. In Cina, USA e Giappone, i più rinomati ospedali usano cabine a infrarossi per curare e combattere il dolore. In studi giapponesi e cinesi, molto avanzati nel campo dell'applicazione curativa degli infrarossi, gli scienziati evidenziano una quota di successo del 90% nel trattamento dei danni ai tessuti, ai dolori del legamenti crociati, alle articolazioni della spalla e dell'anca, dolori mestruali, eczemi e problemi della pelle, infiammazioni post-operatorie, polmoniti, ecc.


Soprattutto negli Stati Uniti, avanzati programmi di trattamento medico mediante sedute in Sauna a Infrarossi per persone affette da MCS (Sensibilità Chimica Multipla o Sindrome Chimica Multipla) sono normalmente impiegati e concorrono efficacemente alla riduzione del carico tossico dal corpo.  La “Terapia de Sudore” tramite Saune a Infrarossi è un modo particolarmente efficace per ottenere questo risultato e viene impiegata negli Stati Uniti presso strutture mediche considerate ai vertici nella cura della MCS, come l’Environmental Health Center di Dallas (Dr. William Rea) e la Northeast Environmental Clinic  di New York (Dr. Sherry Rogers).

La “Terapia del Sudore” con Saune a Infrarossi è stata ampiamente studiata dimostrando di essere efficace per abbassare i livelli di sostanze chimiche nel grasso solubile corporeo. Uno studio ha osservato una riduzione media del 21,3% di 16 diverse sostanze chimiche nei campioni di tessuto adiposo seguendo la Terapia di Disintossicazione con Sauna a Infrarossi. Quattro mesi dopo il completamento del programma di terapia disintossicante con Sauna a Infrarossi è stata rilevata una riduzione media del 42,4% per i medesimi 16 elementi chimici intossicanti. Questa riduzione di post-trattamento ha portato alcuni medici a ipotizzare che il programma è stato di efficace riabilitazione per i naturali meccanismi di eliminazione delle tossine dal corpo.


Gli effetti e i benefici della Sauna a Infrarossi INFRASAUNA sono, dunque, innumerevoli ed effettivi! Gli studi e l'esperienza recente, a livello mondiale, ma soprattutto nei Paesi Nord Europei, in Cina, Giappone, Stati Uniti e Canada, ove l'uso della saune a infrarossi è ormai da circa 15 anni consolidato, hanno dimostrato tutto ciò, ma non solo: ogni giorno si scoprono nuovi effetti e nuovi importanti benefici per il corpo e la salute. La Termoterapia e la Infrarossoterapia ne sono solo un esempio! Le controindicazioni, invece, sono in verità minime e la stragrande maggioranza delle persone può tranquillamente usare una sauna a infrarossi per godere di incredibile relax e di enormi benefici per la propria salute!  Le Saune a Infrarossi INFRASAUNA non rientrano nella Fascia Economica, ma devono essere comprese tra quelle di LIVELLO PROFESSIONALE. INFRASAUNA è l'unico Produttore al Mondo che impiega straordinarie fragranze aromatiche con formula specifica ed esclusiva per l'uso in Saune a Infrarossi (con Certificazione del Ministero della Salute).


In breve, ecco solo alcuni degli incredibili benefici delle Sauna a Infrarossi INFRASAUNA:
  • Elevata e benefica sudorazione.
  • Riduzione di stress, fatica, tensione da lavoro, stanchezza e insonnia.
  • Ringiovanisce, purifica e rende molto elastica la pelle.
  • Elimina le cellule morte, apre tutti i pori ed elimina sebo e punti neri.
  • Previene l'insorgere di tumori cutanei.
  • Genera grandissimo senso di tranquillità, calma e relax.
  • Diminuisce la ritenzione idrica.
  • Previene ed elimina cellulite, acne, psoriasi, eczemi e dermatiti.
  • Fluidifica il sangue, migliora la circolazione sanguigna.
  • Stabilizza la pressione circolatoria.
  • Riduce le tensioni muscolari, le rigidità articolari e i problemi reumatici.
  • Allena passivamente il muscolo cardiaco.
  • Riduce colesterolo e trigliceridi.
  • Previene e allevia arteriosclerosi e osteoporosi.
  • Previene e allevia i sintomi dell'artrosi cervicale.
  • Attira gli ioni di calcio alla parete cellulare con azione terapeutica nelle patologie ossee.

  • Favorisce la naturale produzione di collagene e diminuisce le rughe.

  • Migliora e stimola il metabolismo e i processi digestivi.
  • Predispone il corpo alle attività sportive ed evita l'insorgere di crampi e stiramenti.
  • Rafforza il sistema immunitario e combatte germi e virus.
  • Disintossica e purifica poiché elimina le tossine dall'organismo: metalli, residui farmaceutici, residui del trucco, nicotina, caffeina, acidi, arsenico, ecc. che sono notoriamente scorie pericolosissime nel nostro corpo, in quanto responsabili di gravi processi degenerativi, sino al cancro.
  • Favorisce il naturale linfodrenaggio, eliminando le sostanze nocive dai linfonodi.
  • Migliora la respirazione e favorisce l'eliminazione di muco e catarro.
  • Predispone il corpo al massaggio e all'assorbimento di essenze.
  • Riduce le infiammazioni, i gonfiori, le tumefazioni e allevia un gran numero di dolori (mestruali, emicrania, contratture, stiramenti, contusioni, ecc.), favorendo anche la sensibile diminuzione nell'assunzione di farmaci anti-dolorifici.
  • Aiuta a smettere di fumare.
  • Fa dimagrire e brucia sino a 900 K-calorie in una seduta.

NOTA: La Sauna a Infrarossi INFRASAUNA, pur fornendo benefici per la salute, non è classificata in Italia come apparato medico. Per problemi medici dovrete consultare il vostro medico se intendete fare uso della cabina a infrarossi. La Sauna a Infrarossi INFRASAUNA non produce abbronzamento e non è dotata di lampade U.V. ma solo di irradiatori di raggi infrarossi, innocui e benefici!


:: Bibliografia delle Pubblicazioni e degli  Articoli Scientifici sulla Sauna a Infrarossi ::

  • Pubblicazioni:

  • Aaland, M., Sweat, Capra Press, 1978.

  • Beard, J. The Enzyme Treatment of Cancer, London, Chatto and Windus, 1911.

  • Cowen, T. and McGuire, J., Spas & Hot Tubs, Saunas and Home Gyms, Creative Homeowner Press, Upper Saddle River, NJ, 1988.

  • Casdorph, H.R. and Walker, M., Toxic Metal Syndrome, Avery Publishing Group, NY, 1995.

  • Dennis, C., Colorology, Rainbows Unlimited, Clearwater, FL, 1994.

  • Douglas, W.C., Into the Light, Second Opinion Publishing, Dunwoody, GA, 1993.

  • Dreosti, I.E. and Smith, R.M., ed., Neurobiology of the Trace Elements, Vol. 1 & 2, The Humana Press, NJ, 1983.

  • Flickstein, A., Infrared Thermal System for Whole-body Regenerative Radiant Therapy, Dascom Graphics, Santa Fe Springs, 1997.

  • Finnish Medical Society, Sauna and Your Health: Annals of Clinical Research, 16 technical articles distributed by the Sauna Society of America, 1988.

  • Finnish Sauna Society, Sauna Studies, professional papers from the 6th International Sauna Congress of 1974, distributed by the Sauna Society of America.

  • Gerson, M., A Cancer Therapy - Results of 50 Cases, Totality Books, CA, 1958,1977.

  • Guyton, A., Textbook of Medical Physiology, 6th edition, W. B. Saunders Company, 1981.

  • Hollander, C., How to Build a Sauna, Drake, New York, 1978.

  • Hubbard, L.R., Clear Body, Clear Mind, Bridge Publications, Los Angeles, Ca.

  • Jensen, B., Doctor-Patient Handbook, BiWorld Publishers, Inc., UT, 1976.

  • Johnson, T. and Miller, T., The Sauna Book, Harper and Row, New York, 1977.

  • Kervan, L.C., Biological Transmutations, adapted by Michel Abehsera, Swan House Publishing, Binghampton, NY, 1972.  (Now published by Beekman Publishers, Inc, Woodstock, NY).

  • Koch, W.F., The Survival Factor in Neoplastic and Viral Diseases, William F. Koch, 1961.

  • Kukreja, R.C., ed., Heat Shock Proteins in Myocardial Protection, Landes Bioscience, 2000.

  • Kutsky, R., Handbook of Vitamins, Minerals and Hormones, 2nd edition, Van Nostrand Reinhold, 1981.

  • Lehmann, J.F., Therapeutic Heat and Cold, 4th ed., Lippincott, Williams and Wilkins, 1990.

  • McVicker, M., Sauna Detoxification Therapy, McFarland & Co., Jefferson, NC, 1997.

  • Pfeiffer, C., Mental and Elemental Nutrients, Keats Publishing, New Canaan CT, 1975.

  • Rogers, S.A., Tired or Toxic, Prestige Publishers, 1990. (Also Detoxify or Die, 2002)

  • Roy, R., The Sauna, Chelsea Green Publishing Company, White River Junction, VT, 1996.

  • Takada, K., Egawa, Y., Sasaki, H., Far Infrared Rays, Japan, 1999.

  • Verlag, S., Heat Shock, 1991.

  • Viherjuuri, H.J., Sauna: The Finnish Bath, The Stephen Green Press, Brattleboro, VT, 1965.

  • Wilson, L., Nutritional Balancing and Hair Mineral Analysis, L.D. Wilson Consultants, Inc., 1998.

  • Wilson, L., Sauna Therapy, L.D. Wilson Consultants, Inc., 2003

  • Yamazaki, T., Science of Far Infrared Wave Therapies, Man and History Co., Tokyo, Japan, 1987.

  • Articoli:

  • Ahonen, E., et al, 1988, Fluid balance and the sauna, Duodecin., 104(8):609-14.

  • Antonachi, F., et al.,1998, Sweating patterns in humans: II. Heat-induced forehand sweating and cutaneous temperature in healthy individuals, Funct Neurol., 3(2)(Apr-Jun):2217-24.

  • Badermann, E., 1976, Aesthetic and physiological sensory perceptions in the original Finnish sauna, Sauna Studies, Papers read at the VI International Sauna Congress in Helsinki, August 15 17, 1974.  The Finnish Sauna Society, Helsinki.

  • Baibekov, I.M., et al., 1994, The effects of low intensity infrared laser radiation on healing of dermatological wounds, Bull Eksp Biol Med., 119(2)(Feb):218-24.

  • Beard, J., 1902, Embriological aspects and the etiology of carcinoma, The Lancet, 1:1758.

  • Cherniaev, I.S., 1965, Investigation of the permeability of human skin to infrared radiation, Gig Sanit., 30(12)(Dec):20-24.

  • Chlamydial Heat Shock Proteins in Severe Disease, Dec. 2002, MEW, www.chalmydiae.com/chlamydiae/docs/biology/hsp

  • Cohn, J.R. and E.A. Emmett, 1978, The excretion of trace metals in human sweat, Ann Clin and Lab Sci., 8(4):270-274.

  • Czarnowski, D.J., J. Gorski et al., 1991, Excretion of nitrogen compounds in sweat during sauna, Pol Tyg Lek., 46(8-10)(Feb. 18-Mar 4):186-187.

  • Danno, K. and N. Sugie, 1996, Effects of near-infrared radiation on the epidermal proliferation and cutaneous immune function in mice, Photodermal Photoimmuniol Photomed, 12(6)(Dec):233 6.

  • Didierjean, L., D. Gruaz, Y. Frober, J.Grassi, J.M. Dayer, J.H. Saurat, 1990, Biologically active interleukin in human eccrine sweat: site dependent variations in alpha/beta ratios and stress induced increased excretion, Cytokine.,2(6)(Nov):438-46.

  • Dritschilo, A., et al., 1981, Therapeutic implication of heat as related to radiation therapy, Semin Oncol., 8(1)(March):83-91.

  • Eck, P., 1981, A beginning course on energy and minerals, Healthview Newsletter, (27-29):1-44.  Eck Institute of Applied Nutrition and Bioenergetics, Ltd.

  • Eells, J.T.et al, 2003, Therapeutic photobiomodulation for methanol-induced retinal toxicity, Proc  Natl Acad of Sci., doi:10.1073/pnas.05347461000, March 7.

  • Ernst, E., P. Wirz, T. Saradeth, 1990, Regular sauna bathing and the incidence of common colds, Ann Med., 22(4):225-7.

  • Flickstein, A., 2000, Healthmate infrared saunas, Townsend Letter for Doctors, 202(May):66-70.

  • Gard, Z.R. and E.J. Brown, 1992-1999, History of sauna/hyperthermia; Past and present efficacy in detoxification, Townsend Letter for Doctors, June 1992:470-478, July 1992:650-660, Oct. 1992:846-854, Aug-Sept 1999:76-86.

  • Goncalves, E., 2001, The secret nuclear war, The Ecologist, 31(3)April:28-33.

  • Graeffe, G., et al., 1996, The ions in sauna air, Sauna Studies, Papers read at the VI International Sauna Congress in Helsinki, August 15-17, 1974.  The Finnish Sauna Society, Helsinki.

  • Gumener, P.I., O.V. Kaisina, L.G. Nadezhina, T.V. Shumkova, 1994,The individual measuring of the health-promoting impact of the sauna on preschoolers, Vopr Kurortol Fizioter Lech Fix Kult, (5)(Sept-Oct):32-5.

  • Heat Shock Proteins: New Avenue to Cancer Vaccinesî, Cancer Research Institute, New York, 2002.

  • Helamaa, E. and E. Aikas, 1988, The secret of good ëloylyí, Ann Clin Res., 20(4):224-9.

  • Honda, K. and S. Inoue, 1988, Sleep-enhancing effects of far infrared radiation in rats, Int J Biometeorol., 32(2)(June):92-4.

  • Hrnjak, M., 1985, The effect of infrared irradiation on the human body, Arh Hig Rada Toksikol., 36(2)(June):201-18.

  • Ikeda, Y. and C. Tei, 2002, Effect of repeated sauna therapy on survival of TO-2 cardiomyopathic hampsters with heart failure, Am J Cardiology, 90(Aug 1):343-345.

  • Inoue, S. and M. Kabaya, 1989, Biological activities caused by far infrared radiation, Int J Biometeorol, 33(3)(Oct):145-50.

  • Ise, N., T. Katsuura, Y. Kikuchi and E. Miwa, 1987, Effect of far-infrared radiation on forearm skin blood flow, Ann Physiol Anthropol., 6(1)(Jan):31-32.

  • Jenssen, T.G., H.H. Haukland, P.G. Burhol, 1988, Brain-gut peptides in sauna-induced hyperthermia, Acta Physiol Scand., 132(4)(April):519-523.

  • Jezova, D., R. Kvetnansky, M. Vigas, 1994, Sex differences in endocrine response to hyperthermia in sauna, Acta Physiol Scand., 150(3)(March):293-298.

  • Jiang, P. and L. Luo, 1997, The effect of far infrared rays on the survival of randomized skin flap in the rat: an experimental study, Chung Kuo Hsiu Fu Chung Chien Wai Ko Tsa Chih., 11(2)(March):69-71.

  • Jokinen, E., I. Valimaki, J. Marniemi, A. Seppanen, K. Irjala, O. Simell, 1991, Children in sauna: hormonal adjustments to intensive short thermal stress, Acta Physiol Scand., 142(3)(July):437 442.

  • Junaid, A.J., 1986, Treatment of cutaneous leishmaniasis with infrared heat, Int J Dermatol., 25(7)(Sept):470-2.

  • Jurasunas, S., 2000, A far-infrared ray emitting stone (SGES) to treat cancer and degenerative diseases, Townsend Letter for Doctors, 203(June):123-134.

  • Kaderavek, R., 1965, Thermoregulatory changes during application of infrared radiation, Fysiatr Revmatol Vestn., 43(5)(Sept):301-9.

  • Kaderavek, R., 1971, Absorption and heat transport during application of infrared radiation, Fysiatr Revmatol Vestn., 51(1)(Feb):14-20.

  • Kaidbey, K.H., et al., 1982, The influence of infrared radiation on short-term ultraviolet radiation-induced injuries, Arch Dermatol., 118(5)(May):315-18.

  • Kauppinen, K., et al., 1986, Man in the sauna, Ann Clin Res., 18(4):173-185.

  • Khish, I.P., 1973, Effect of low doses of infrared radiation on the sympathetic-adrenal system of children, Pediatr Akush Ginekol., 6:23-24.

  • Kihara, T., et al., 2002, Repeated sauna treatment improves vascular endothelial and cardiac function in patients with chronic heart failure, J Am Coll of Cardiology, 39(March 6):754-759.

  • Kihara, T. et al, 2002, Sauna therapy decreases cardiac arrhymias in patients with chronic heart failure, Am Heart Assn Scientific Sessions, Nov. 17-20, Chicago.

  • Kilburn, K.H., R. H. Warsaw, M.G. Shields, 1989, Neurobehavioral dysfunction in firemen exposed to polychlorinated biphenyls (PCBs):possible improvement after detoxification, Arch Environ Health, 44(6)(Nov-Dec):345-50.

  • Krop, J. and J. Swierczek, 1987/1988, Patient with severe intractable asthma, urticaria and irritable bowel syndrome: Response to sauna therapy, Clin Ecology, 5:136-139.

  • Krop, J., 1998, Chemical sensitivity after intoxication at work with solvents: response to sauna therapy, J Altern Complementary Med., 4(1)(Spring):77-86.

  • Kukkonen-Jarjula, K., and K. Jkauppinen, 1998, How the sauna affects the endocrine system, Ann Clin Res., 20(4):262-6.

  • Libert, J.P., et al., 1983, Modifications of sweating responses to thermal transients following heat acclimation, Eur J Appl Physiol., 50(2):235-46.

  • Linetskii, M.L., 1965, Thermoregulation under the effect of infrared radiation, Gig Sanit.,30(7)(July):115-17.

  • Lovejoy, H.B., Z.G. Bell, T.R. Vizena, 1973, Mercury exposure evaluations and their correlation with urine mercury excretion: 4. Elimination of mercury by sweating, J Occup Med.,15:590-591.

  • Marler, M.S., et al., Overexpression of the rat inducible 70-KD heat stress protein in a transgenic mouse increases the resistance of the heart to ischemic injury, 1995, J Clin Investigation, 95:1446-56.

  • Marmor, J.B.,et al., 1980, Combined radiation and hyperthermia in superficial human tumors, Cancer, 46(9)(Nov 1):1986-91.

  • Martin, W., 2003, Coleyís toxins for sarcoma and intractable cancer, Townsend Letter for Doctors, #235-236, (Feb/March):140-144.

  • McCluggage, D., 1971, The sauna experience, American Home, February.

  • Molchanov, I.S., 1968, The effects of low intensity infrared radiation on the organism, Gig Tr Prof Zabol., 12(11)(Nov):46-48.

  • Molchanov, I.S., et al., 1976, Use of low-intensity infrared radiation for the prevention of catarrhal diseases, Gig Tr Prof Zabol., 9(Sept):42-43.

  • Musin, R.F., et al., 1986, Sensitivity of human skin to infrared heat fluxes, Doki Akad Nauk SSSR., 289(3):718-20.

  • Niwa, Y., O. Lizawa, K. Ishimoto, X. Jiang, T, Kanoh, 1993, Electromagnetic wave emitting products and ëKikohí potentiate human leukocyte functions, Int J Biometeorol., 37(5)(Sept):133 8.

  • Niwa, Y., 1996, Jap J of Inflamm., 16(6)(Nov):4-9. (mechanisms of infrared-emitting stones)

  • Null, G. and M. Feldman, 2002, The fluoride controversy continues, parts 1,2 & 3, Townsend Letter for Doctors, #233, 234, 235(Dec., Jan., Feb.).

  • Ogita, S., et. al., 1990, Effects of far infrared radiation on lactation, Ann Physiol Anthropol., 9(2)(April):83-91.

  • Oosterveld, F.G.J., J.J. Rasker, M.A.F. Van de Laar, and G.J. Koel, Clinical effects of infrared whole-body hyperthermia in patients with rheumatic diseases, Departments of Rheumatology  and Physiotherapy, Metisch Spectrum Twente and Univeristy Twente Enschede, PO Box 50000, 7500 KA Eschede, The Netherlands.

  • Parpalei, I.A., L.G. Prokofeva and V.G. Obertas, 1991, The use of the sauna for disease prevention in the workers of enterprises with chemical and physical occupational hazards, Vrach Delo., 5(May):93-5.

  • Rea, W.J., 1997, Thermal chamber depuration and physical therapy, Chemical Sensitivity, CRC Presss, Boca Raton, Fl, Vol. 4, Chap. 35, pp. 2433-2479.

  • Rea, W.J., Y. Pan, A.R.  Johnson, 1991, Clearing of toxic volatile hydrocarbons from humans, Bol Asoc Med P R, 83(7)(July):321-4.

  • Rea, W.J., G.H. Ross, A.R. Johnson, R.E. Amiley, E.J. Fenyes, 1991, Chemical sensitivity in physicians, Bol Asoc Med P R, 83(9)(Sept):383-8.

  • Roehm, D.C., 1983, Effects of a program of sauna baths and metavitamins on adipose DDE and PCBs and on clearing of symptoms of agent orange (Dioxin) toxicity, Clin Research, 31(2):243.

  • Root, D.E. and G.T. Lionelli, 1987, Excretion of a lipophilic toxicant through the sebaceous glands: A case report, J Toxicol., 6(1):13-17.

  • Schnare, D.W., M. Ben and M.G. Shields, 1984, Body burden reductions of PCBs, PBBs and chlorinated pesticides in human subjects, Ambio 13(5-6):378-380.

  • Schnare, D.W., G. Genk, M.G. Shields and S. Brunton, 1982, Evaluation of a detoxification regimen for fat stored xenobiotics, Med Hypoth., 9:265-82.

  • Schnare, D.W. and P.C. Robinson, 1985, Reduction of hexachlorobenzene and ploychlorinated biphenyl human body burdens, Int. Agency for Research on Cancer, WHO, Scientific Publication Series, Vol. 77, Oxford University Press.

  • Sealre, A.J., 1982, Effects of the sauna, JAMA, 247(1)(Jan 1):28.

  • Sherson, D.L. and W. Stopford, 1986, Mercury levels in sweat. Its use in the diagnosis and treatment of poisoning, Ugeskr Laeger., 148(27)(June 30):1682-4.

  • Siewert, C., H. Siewert, H.J. Winterfield and D. Strangefield, 1994, The behavior of central and peripheral hemodynamics in isometric and dynamic stress in hypertensive patients: treatment with regular sauna therapy, Z Kardiol., 83(9)(Sept):652-7.

  • Sorri, P., 1988, The sauna and sauna bathing habits: A psychoanalytic point of view, Ann Clin Res., 20(4).

  • Strbak, V., P. Tatr, R. Angyal, V. Strec, K. Aksamitova, M. Vigas, H. Janosova, 1987, Effects of sauna and glucose intake on TSH and thyroid hormone levels in plasma of euthyroid subjects, Metabolism, 36(5)(May):426-31.

  • Tamura, Y., et al., 1997, Immunotherapy of tumors with autologous tumor-derived heat shock protein preparations, Science, 278:117-120.

  • Tei, C., Y, Horikiri, J.C. Park, J.W. Jeong, R.S. Chang, Y. Toyama, N. Tanaka, 1994, Effects of hot water bath or sauna on patients with congestive heart failure: acute hemodynamic improvement by thermal vasodilation, J Cardiol., 24(3)(May-June):175-83.

  • Vaha-Eskeli, K. and R. Ekkola, 1988, The sauna and pregnancy, Ann Clin Res., 20(4).

  • Vanakoski, J. and T. Seppala, 1997, Renal excretion of tetracycline is transiently decreased during short-term heat exposure, Int J Clin Parmacol Therapy, 35(5)(May):204-7.

  • Varanovski, I.M., 1967, On the use of infrared techniques in medicine, Voen Med Zh., 12:36-9.

  • Vescovi, P.P., and V. Coiro, 1993, Hyperthermia and endorphins, Biomed Pharmacother, 47(8):301-4.

  • Vuori, I., 1988, Healthy and unhealthy sauna bathing, Ann Clin Res., 20(4).

  • Wiedemann, E., 1965, Heat as a remedy, Landarzt, 44(32)(Nov 20):1586-90.

  • Winterfield, H.G, H. Siewert, D. Strangefield, H. Warnke, J. Kruse, U. Engelmann, 1992, Potential use of the sauna in the long-term treatment of hypertensive cardiovascular circulation disorders - a comparison with kinesiotherapy, Schweiz Rundsch Med Prax., 81(35)(Aug 25):1016-20.

  • Wyss, V., 1966, On the effects of radiant heat on different regions of the human body.  Behavior of cardiocirculatory and respiratory activity, oxygen consumption, oral and skin temperature during infrared radiation of different areas in acclimatized and non-acclimatized subjects, Med Lav., 57(4)(April):262-85.

  • Ylikahri, R., E. Heikkonen and A. Suokas, 1988, The sauna and alcohol, Ann Clin Res., (20)4.

  • Zelentsova, S.P., 1968, Immunobiological reactivity of the organism under the effect of the interrupted infrared irradiation, Varach Delo., 12(Dec):88-91.

  • Zelentsova, S.P., 1970, The effects of intermittent infrared radiation on the status of natural immunological reactivity of workers Gig Tr Prof. Zabol. 14(1)(Jan):22-6.


Gli straordinari e principali benèfici Effetti Terapeutici degli Infrarossi, riconosciuti in tutto il Mondo ormai da anni dalla ricerca medica più avanzata, sono dovuti prevalentemente all'aumento della temperatura in tutti i tessuti irradiati e sono rappresentati da: (1) RILASCIAMENTO MUSCOLARE: Il calore generato dagli infrarossi facilita il rilasciamento dei muscoli contratti. (2) ANALGESIA: L'effetto antalgico degli infrarossi viene attribuito alla rimozione delle sostanze algogene dai tessuti patologici e al rilassamento dei muscoli contratti. (3) EFFETTO TROFICO: L'aumento del flusso sanguigno, che fa seguito alla vasodilatazione, fa pervenire nei tessuti una maggiore quantità di sostanze nutritizie, ossigeno, globuli bianchi ed anticorpi e facilita la rimozione dei cataboliti dai tessuti. Queste modificazioni biologiche migliorano il trofismo dei tessuti, facilitano la riparazione dei danni tissutali ed accelerano la risoluzione degli infiltrati infiammatori su base cronica. (4) DISINTOSSICAZIONE ORGANICA: Con l´assorbimento di calore, i pori si aprono permettendo al sudore di uscire e di eliminare quindi dal corpo grasso in eccesso e tossine. Il calore dei raggi infrarossi favorisce enormemente il naturale linfodrenaggio per l'eliminazione col sudore di sostanze tossiche e nocive trattenute nei linfonodi.


Godete subito degli incredibili ed effettivi benefici per la salute e dell'assoluto relax che potrete ricevere con una Sauna a Infrarossi INFRASAUNA! > Scegli INFRASAUNA!

INFRASAUNA Saune a Infrarossi  -  Via Casamassima ex SS.100 Km. 12,500 - Zona Industriale - 70010 Capurso (Bari - Italy)

Numero Verde 800.911758